Giordano De Plano da Squadra antimafia a Task Force 45

Giordano De Plano
L’ultima puntata di Squadra antimafia 7 non sarà una puntata qualunque, per Giordano De Plano. Lo ha fatto capire un mese fa, in una intervista a Velvet Cinema, raccontando i momenti più belli dei suoi sei anni sul set della serie: «C’è anche una scena relativa al finale di questa stagione in corso – ha detto – che ha grande importanza, perché mi racconta molto… E che mi porterò dietro». E lo fa capire oggi, pubblicando su Instagram un messaggio, «This is the end», e una foto: Pietrangeli ripreso di spalle mentre si allontana, da solo, come un eroe western.

Stasera dunque conosceremo il suo destino in Squadra antimafia. E l’anno prossimo lo vedremo per la prima volta dalla parte dei cattivi, su Canale 5, in una nuova serie d’azione: sarà l’antagonista di Raoul Bova in Task Force 45 – Fuoco amico. De Plano ha parlato del suo nuovo ruolo nell’intervista a Velvet Cinema:

«È un personaggio che ho amato molto per vari motivi, prima di tutto perché è completamente diverso da Pietrangeli e quindi mi ha permesso di fare tutt’altro rispetto a Squadra antimafia; poi perché la regia è di Beniamino Catena, regista e amico con cui ho lavorato per ben 4 stagioni di Squadra antimafia. Ancora, perché parla pochissimo. Dice praticamente 3 battute in 8 puntate (sorride, ndr)… Di conseguenza ho potuto approfondire un mio interesse personale, ovvero la parola senza parola».

Leggi l’intervista a Giordano De Plano su Velvet Cinema

Lascia un commento

*